La storia



Lo studio S.L.Y.D. è stato fondato da SergioLupoli nel 1967 con l’intento di progettare e realizzare innovative imbarcazioni da diporto concepite per ottenere il massimo in termini di, sicurezza, economia, maneggevolezza e confort di gestione, tali da esprimere ottime prestazioni anche quando destinate esclusivamente alle crociere. 


Da sempre il gruppo S.L.Y.D. ha puntato sulla ricerca e sulla tecnologia, considerati strumenti fondamentali per poter esprimere la propria filosofia progettuale per realizzare imbarcazioni con soluzioni  innovative mai fini a se stesse ma tali da migliorare prestazioni  sicurezza  e confort .

Al pari dell'approccio scientifico Sergio Lupoli, che è tuttora l'Art Director, ha sempre considerato l’esperienza pratica, un elemento imprescindibile  si è costantemente impegnato con il suo staff, a testare im mare i propri progetti, e a regatare  in tutti i ruoli e in tutte le classi, e a instaurare un proficuo rapporto con armatori, equipaggi, costruttori, velai, attrezzisti e manutentori, ritenendoli una cospicua ed inesauribile fonte di preziose conoscenze.

In campo velico, un costante studio delle linee d’acqua e l’analisi di numerose configurazioni di piani velici, effettuate con l’impiego di tecniche di simulazioni elettroniche, hanno permesso di concepire imbarcazioni con un elevato momento raddrizzante grazie all’ottimale rapporto dislocamento / superficie velica.

Sensibile alla sempre più diffusa richiesta dei nuovi armatori, di frequentare bassi fondali,  S.L.Y.D. ha sperimentato con successo numerose configurazioni di appendici combinando chiglie retrattili con timonerie articolate su doppie pale inclinate che conferiscono notevoli vantaggi in termini di stabilità di rotta e manovrabilità, senza rinuncia delle massime prestazioni in bolina.

Attualmente grande attenzione viene posta dallo studio S.L.Y.D. nella metodologia applicativa di materiali "Ecologici", nuovi protagonisti della salvaguardia ecologica del mare.

La scelta dei materiali e tessuti naturali , delle bioresine e di vernici ecologiche,  in virtù della loro riciclabilità, opportunamente impiegati nella  lavorazione dei manufatti, annullano o mitigano l’impatto ambientale, anche in previsione del loro smaltimento finale e sistemi a propulsione ibrida, con impiego dei motori elettrici nei momenti di lenta navigazione e nelle fasi di accesso e uscita dalle marine, renderanno veramente ecologica anche a motore la navigazione fluviale lacustre e marina.

In un futuro prossimo le migliori barche Italiane saranno giudicate dall’Osservatorio permanente del Design ADI per le selezioni del Compasso d’oro, il più importante riconoscimento del Design Italiano e la ricerca della sostenibilità in questo campo, lo studio S.L.Y.D. intende concorrere agli sforzi che in molti paesi si stanno muovendo in direzione della salvaguardia ambientale contribuendo fare dell' Italian Yacht Design e del Made in Italy un punto di riferimento.

Per saperne di più...